Categoria: Tour

IL PORTONE DEL DIAVOLO

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Il portone di Palazzo Trucchi di Levaldigi, meglio conosciuto come il Portone del Diavolo, appartiene al palazzo che ospita la sede della Banca Nazionale del Lavoro e, vista la nomea del suo portone, è chiamato il Palazzo del diavolo. Il portone ideato da Pietro Danesi nel 1675, realizzato a Parigi su commissione di Giovanni Battista Trucchi di Levaldigi, Conte e Generale delle Finanze di Carlo Emanuele II. La porta è…

Palazzo Barolo ed il fantasma di Elena Matilde

[vc_row][vc_column][vc_column_text] Luigi Cibrario scrive nella "Storia di Torino" che Elena Matilde Provana di Druento, moglie di Gerolamo Gabriele Falletti di Barolo e figlia del conte Ottavio Provana di Druento, morì suicida «nel fior degli anni addì 24 di febbraio del 1701». Del giorno della sua dipartita, si sa che alcuni passanti (altre voci parlano dei i servitori dell'allora Palazzo Druento, oggi Palazzo Barolo) videro, a un' ora imprecisata, un corpo…

10 CURIOSITA’ delle gallerie sotterranee di Torino / 10 CURIOSITIES about the underground tunnels of Turin

[vc_row][vc_column][vc_column_text] 1️⃣ Le gallerie sotterranee di “contromina” adiacenti al museo Pietro Micca furono teatro dell’ eroica vicenda che vide protagonista il minatore dell’armata sabauda. Pietro Micca infatti, perse la vita facendo esplodere una mina in una galleria. Il suo gesto fermò l’assedio francese e salvò la città. 🇬🇧 The underground tunnels near the Pietro Micca museum were the scene of the heroic story of the miner of the Savoy army. Pietro Micca,…

11 CURIOSITA’ RELATIVE ALLA BASILICA DI SUPERGA

[vc_row][vc_column][vc_column_text] 1️⃣ La basilica di Superga - progetto dell'architetto messinese, abate Filippo Juvarra, risalente al 1715 è nota anche come Real basilica di Superga.   2️⃣ Sorge a 672 metri sul livello del mare e fu fatta costruire dal re Vittorio Amedeo II come ringraziamento alla Vergine Maria, dopo aver sconfitto i francesi. Per questo motivo è considerato un "monumento celebrativo".   3️⃣Pare che il nome di Superga abbia lontane…

STORIA E CURIOSITA’ DI PALAZZO CARIGNANO

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Il nome completo di Palazzo Carignano (Palass Carignan in piemontese) è Palazzo dei Principi di Carignano. Si tratta di un edificio storico nel centro della città di Torino, pregevole esempio di architettura barocca piemontese. Insieme a Palazzo Reale e a Palazzo Madama fa parte dei più importanti edifici storici della città e, come questi, è parte del sito seriale UNESCO Residenze Sabaude. Fu storica sede del Parlamento Subalpino (1848-1861) e…

Passage Torinesi

Il fascino dei passage torinesi – le gallerie coperte

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Trovandoci a Torino non si può passeggiare per le sue eleganti vie del #centrostorico senza soffermarsi ad ammirare le 3 meravigliose gallerie coperte: - La Galleria Subalpina - La Galleria Umberto I - La Galleria San Federico   Rappresentano un classico esempio di architettura francese - i famosi "passage " - passaggi coperti - che permettevano ai cittadini di passeggiare anche in caso di pioggia e importanti sedi di ritrovo…

Sala Gonin

La Sala Gonin – il gioiello nascosto di Torino

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Forse non tutti sanno che all’interno della stazione ferroviaria di Porta Nuova a Torino esiste un piccolo gioiello barocco – La sala Gonin. Progettata nel  1864 con la funzione di sala di attesa di prima classe per ospitare la famiglia reale che aspettava di prendere il treno. Alessandro Mazzucchetti  fu  l’architetto che la progettò  mentre i ricchi e sontuosia ffreschi  furono opera di diversi artisti del periodo preferiti dai Savoia…

I gioielli sotterranei di Torino ©Held Eventi

EROI TORINESI: LA NOTTE DI PIETRO MICCA

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Nella notte del 29 sul 30 agosto “verso la mezzanotte quattro granatieri (francesi) tutti corazzati, si calano nel fossato della mezzaluna, passano vicino alla controscarpa ed avendo guadagnato all’improvviso l’angolo saliente raggiungono la porta dalla quale si entra nella galleria che conduce nella piazza (della Cittadella)…”. Così comincia la relazione del generale Giuseppe Maria Solaro della Margarita, comandante dell’Artiglieria durante l’assedio di Torino del 1706, da cui dipendeva anche il minatore Pietro Micca, riportata nel…

1 (4)

DARIO ARGENTO E TORINO: “LA CITTA’ DOVE I MIEI INCUBI STANNO MEGLIO”

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Regista innamorato della città di Torino, non sorprende, vista l'anima magica e misteriosa del capoluogo piemontese, che Dario Argento l'abbia definita “il luogo dove i miei incubi stanno meglio”. Nell’autobiografia «Paura» (Einaudi, 2014), Argento scrive: «Ero giovanissimo, un bambino e venni a Torino con mio padre, che doveva andarci per lavoro. Arrivammo di sera, pioveva e subito la trovai una città bellissima. Mi piaceva molto, aveva un’aria malinconica e al…

Il Villaggio Leumann: raro esempio di villaggio operaio conservato integralmente

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Il Villaggio Leumann - raro esempio, con Crespi d’Adda e Schio, nel nostro paese di Villaggio Operaio che si è conservato integralmente - nasce dall'idea di un illuminato imprenditore di origine elvetica, Napoleone Leumann, che trasferì l'azienda di famiglia da Voghera a Torino, beneficiando delle convenienti agevolazioni che offriva il capoluogo piemontese, reduce del contestato trasferimento della capitale prima a Firenze e poi a Roma. La scelta cadde sul vasto…

La Torino dei Caffè Storici - Tour Guidato by Held Eventi

I caffè storici di Torino e l’omaggio di Guido Gozzano

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Guido Gustavo Gozzano è stato un poeta e scrittore italiano il cui nome è spesso associato alla corrente letteraria post-decadente del crepuscolarismo. Tuttavia, nella poesia "Le golose", il cui testo è riportato nel prosieguo di questo articolo, troviamo dei versi pieni di vita. Gozzano amava ed ammirava le donne. Le osservata. Le descriveva. In questa Poesia ce le racconta mentre scelgono e mangiano dei dolci in uno degli eleganti caffè…

Carcere

Chi entra in questo luogo, non può che uscirne cambiato

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Tempo di lettura: 2 minuti La prima volta che ho visitato il Museo carcere "Le Nuove", pensavo che la parte più interessante della visita sarebbe stata la possibilità di osservare l'interno della struttura.  Niente di più lontano dalla verità. Ciò che ho visto e sentito durante la visita guidata, ha colpito profondamente il mio animo. Tanto da cambiare una parte della mia filosofia di vita. Tanto da, senza esagerazione alcuna, modificare il…

510 luoghi misteriosi di Torino

Torino e il triangolo della magia bianca (Turin and the triangle of white magic – Eng version below)

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Molte sono le storie e le leggende che girano intorno alla città di Torino. Tra le più note vi sono sicuramente quelle che vedono questa città come parte del triangolo della magia bianca (insieme a Lione e Praga) e di quello della magia nera (insieme a Londra e San Francisco). IL TRIANGOLO DELLA MAGIA BIANCA  Oltre ad essere una città occulta e misteriosa, Torino è anche una forte fonte di…

Foto di Myriam Zilles da Pixabay

Cerchi un evento e/o un tour guidato creato su misura per te ed il tuo gruppo?

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Partecipare ad un evento/tour/visita guidata insieme ad altre persone, in questo periodo, può rappresentare un motivo di stress per molti. Indipendentemente dal rispetto di tutti i protocolli di sicurezza e sanitari. Comprendiamo questa esigenza e questa linea di pensiero. 🔝 Per questo motivo Held Eventi ha deciso di dare a tutti la possibilità di privatizzare gli eventi ai quali si vorrebbe partecipare, realizzandoli in esclusiva per il proprio gruppo famigliare o…

Luci d’artista: curiosità, storia e…tour

[vc_row][vc_column][vc_column_text]LA STORIA Il brand Luci d’Artista è stato coniato solo nel 2001. Tuttavia, l' anno in cui la città di Torino inaugura la prima edizione di questa manifestazione è il 1998.  Fu l’allora assessore alla promozione della città, Fiorenzo Alfieri, a pensare di illuminare la città con vere e proprie opere d’arte concepite da artisti contemporanei e riutilizzabili negli anni. Vengono invitati 12 artisti già conosciuti (Vasco Are, Francesco Casorati, Enrico De…

Prima casa di Bussoleno, Borgo Medievale

Il Borgo Medievale di Torino – Curiosità e storia: La casa di Bussoleno

[vc_row][vc_column][vc_column_text]DALL' IDEA ORIGINALE ad OGGI La Valle di Susa è stata oggetto di approfonditi studi da parte degli ideatori del Borgo per la sua costante circolazione di materiali e tecniche costruttive per tutto il medioevo. L’incontro tra il laterizio, tipico della pianura, e i materiali lignei usati nell’alta valle è testimoniato da questo edificio, che si ispira a quello, tuttora esistente, di casa Aschieri a Bussoleno. Lungo la via maestra…

Sala Gonin: il tesoro nascosto di Torino

[vc_row][vc_column][vc_column_text]LA STORIA Si tratta di un gioiello nascosto della Torino ottocentesca. Ideata nel 1861 dall’ingegnere Alessandro Mazzucchetti, fu la sala d’attesa di prima classe della famiglia reale quando aspettava di prendere il treno. Le pareti della sala sono state affrescate a partire dal 1864 dal pittore Francesco Gonin con la tecnica del trompe l’oeil con porzioni di cielo fra balaustre, colonne e capitelli. Il ciclo di pitture, incorniciate da fregi…

blog 2

Il Borgo Medievale di Torino – Curiosità e storia: La chiesa

[vc_row][vc_column][vc_column_text]L'ORIGINE L’edificio "religioso" del Borgo è l’esempio più eclatante del dovizioso lavoro che i costruttori del complesso hanno portato avanti tra il 1882 e il 1884. In origine, la chiesa era una semplice quinta teatrale, limitata alla sola facciata, composta secondo differenti modelli – ben sette- assemblati insieme. L'ISPIRAZIONE Nelle linee generali si ritrovano le proporzioni della vecchia chiesa parrocchiale di Verzuolo presso Saluzzo; la slanciata ghimberga della porta deriva da…

Palazzo Barolo

Palazzo Barolo: storia, miti e leggende

[vc_row][vc_column][vc_column_text]LA STORIA Palazzo Barolo rappresenta uno dei più significativi e meglio conservati esempi di dimore nobiliari della Torino barocca. L'edificio fu costruito alla fine del Seicento da Gian Francesco Baroncelli come ristrutturazione della casa già posseduta dal Conte Ottavio Provana di Druent, «primo scudiero» e «gran guardarobiere» di Vittorio Amedeo II di Savoia. Attraverso il palazzo si può anche conoscere meglio la personalità dei suoi ultimi proprietari, i marchesi Falletti, Tancredi…

GALLERIE PIETRO MICCA

I GIOIELLI SOTTERRANEI DI TORINO – Le gallerie Militari, del Re e della Chiesa.

[vc_row][vc_column][vc_column_text]Quale torinese non ha mai sentito parlare delle famose gallerie sotterranee della città? Su di esse sono state costruite anche diverse oscure leggende. Si pensi alle gallerie di Palazzo Madama dove si dice che gli alchimisti facevano i loro esperimenti, gli Infernotti – in piemontese “Infernòt”, locali sotterranei scavati nel tufo o nella pietra arenaria sotto i palazzi cittadini usati spesso come via di fuga dai carbonari durante l'epoca risorgimentale…